Dizionario: abbracciato: differenze tra le versioni

Da Armoriale.
 
Riga 22: Riga 22:
  
 
== Bibliografia ==
 
== Bibliografia ==
 +
* ''L'arte del blasone dichiarata per alfabeto, con le figure necessarie per la intelligenza di termini, di Marc'Antonio Ginanni - edito a Venezia nel 1756''
 +
* ''Enciclopedia araldico-cavalleresca, di G. di Crollalanza - edito a Pisa nel 1877''
 
* "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a Roma nel 1907.
 
* "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a Roma nel 1907.
 
* ''Dizionario araldico, di Piero Guelfi Camajani - edito a Milano nel 1940''
 
* ''Dizionario araldico, di Piero Guelfi Camajani - edito a Milano nel 1940''
 +
* ''[http://www.heraldica.org/shell/translatf.pl Traduttore di Heraldica.org]''
  
 
==Voci correlate==
 
==Voci correlate==
 
*[[Dizionario: interzato abbracciato|interzato abbracciato]]
 
*[[Dizionario: interzato abbracciato|interzato abbracciato]]
  
== Traduzioni ==
+
=== Traduzioni ===
 
*'''(LA)''': [[complexus]]
 
*'''(LA)''': [[complexus]]
 
*'''(FR)''': [[embrassé]], [[embrasé]]
 
*'''(FR)''': [[embrassé]], [[embrasé]]

Versione attuale delle 18:42, 13 feb 2020

Flag of Italy.svg Italiano

torna indietro

termine utilizzato:

  • come partizione: punta che ha la base su tutto un fianco dello scudo e il vertice sulla metà del fianco opposto
  • come disposizione: animale che abbraccia qualche figura o pezza.

Caratteristiche

Questa partizione è simile al mantellato posto di traverso e richiama una pila allargata che parte dai fianchi dello scudo invece che dal bordo superiore, o inferiore.

Si dice abbracciato a destra se la pila ha la base sul lato destro, con punta al centro del lato sinistro, o abbracciato a sinistra se la pila ha la base sul lato sinistro, con punta al centro del lato destro. Nella blasonatura viene indicato prima il colore della pila e successivamente il colore di fondo dello scudo.

È interessante notare che in passato, ad esempio nell'Encyclopedia di D'Alembert & Diderot, i termini abbracciato a destra e abbracciato a sinistra erano invertiti rispetto all'uso italiano attuale, per cui lo stemma del terzo esempio era blasonato come d'argento, abbracciato a destra di nero.

Bibliografia

  • L'arte del blasone dichiarata per alfabeto, con le figure necessarie per la intelligenza di termini, di Marc'Antonio Ginanni - edito a Venezia nel 1756
  • Enciclopedia araldico-cavalleresca, di G. di Crollalanza - edito a Pisa nel 1877
  • "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a Roma nel 1907.
  • Dizionario araldico, di Piero Guelfi Camajani - edito a Milano nel 1940
  • Traduttore di Heraldica.org

Voci correlate

Traduzioni