Dizionario: ancora

Da Armoriale.

L'Ancora ha la stanga, la trabe e la gomena. Con quattro bracci e senza ceppo è graffio o raffio. È simbolo di costanza, fermezza o anche di vittorie marittime.

Due ancore possono essere accollate dietro lo scudo per qualificare uno stemma come appartenente ad un Grande Ammiraglio. Per il Generale delle Galee, invece, lo scudo è accollato ad una doppia ancora posta in palo.

L'ancora capovolta è utilizzata come simbolo dei battellieri (marinai d'acqua dolce).

Posizione araldica ordinaria

L'ancora si rappresenta, di norma, posta in palo. Una coppia di ancore è invece rappresentata in decusse.

Attributi araldici

Cordata è l'ancora munita di gomena.

Bibliografia

  • "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a Roma nel 1907.
  • Dizionario araldico, di Piero Guelfi Camajani - edito a Milano nel 1940

Voci correlate