Dizionario: contropalato: differenze tra le versioni

Da Armoriale.
(Creata pagina con "termine che si riferisce ad un ''palato'' attraversato da una linea orizzontale centrale che divide i pali in due porzioni con gli smalti alternati. Alc...")
 
 
(2 versioni intermedie di uno stesso utente non sono mostrate)
Riga 1: Riga 1:
 +
== {{-it-}} ==
 +
[[Dizionario|torna indietro]]
 +
 
termine che si riferisce ad un ''[[Dizionario: palato|palato]]'' attraversato da una linea orizzontale centrale che divide i pali in due porzioni con gli smalti alternati. Alcuni araldisti ammettono l'uso del termine anche nel caso in cui la linea secante sia posta nel senso della banda (scudo [[Dizionario: trinciato|trinciato]]), della sbarra (scudo [[Dizionario: tagliato|tagliato]]) o sia duplice e secante lo scudo in decusse (scudo [[Dizionario: inquartato in decusse|inquartato in decusse]]).
 
termine che si riferisce ad un ''[[Dizionario: palato|palato]]'' attraversato da una linea orizzontale centrale che divide i pali in due porzioni con gli smalti alternati. Alcuni araldisti ammettono l'uso del termine anche nel caso in cui la linea secante sia posta nel senso della banda (scudo [[Dizionario: trinciato|trinciato]]), della sbarra (scudo [[Dizionario: tagliato|tagliato]]) o sia duplice e secante lo scudo in decusse (scudo [[Dizionario: inquartato in decusse|inquartato in decusse]]).
 +
 +
E' così possibile definire il contropalato come un campo coperto da un numero pari di [[Dizionario: palo|pali]] di smalti alternati e tagliato da una secante che può essere posta in fascia (''contropalato'' propriamente detto), in banda (''trinciato contropalato''), in sbarra (''tagliato contropalato'') o da due secanti poste in decusse (''decussato contropalato'').
  
 
<gallery>
 
<gallery>
 
Image: Araldiz_Manno_107.png|contropalato d'azzurro e d'argento
 
Image: Araldiz_Manno_107.png|contropalato d'azzurro e d'argento
Image: Anterivo-Stemma.svg|contropalato di nero e d'argento
 
 
Image: Partitions-contrepale10.svg|troncato contropalato d'oro e di rosso di 10 pezzi
 
Image: Partitions-contrepale10.svg|troncato contropalato d'oro e di rosso di 10 pezzi
 +
File: Blason ville fr Buzet-sur-Baïse (Lot-et-Garonne).svg|palato e contropalato d'oro e di rosso
 +
</gallery>
 +
 +
In base a quanto detto lo stemma seguente non può essere definito un ''contropalato'':
 +
 +
<gallery>
 +
Image: Anterivo-Stemma.svg|troncato di nero e d'argento, a due pali dell'uno nell'altro
 
</gallery>
 
</gallery>
  
 
== Bibliografia ==
 
== Bibliografia ==
 
* "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a Roma nel 1907.
 
* "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a Roma nel 1907.
 +
* ''Dizionario araldico, di Piero Guelfi Camajani - edito a Milano nel 1940''
  
 
==Voci correlate==
 
==Voci correlate==
 
*[[Dizionario: palato|palato]]  
 
*[[Dizionario: palato|palato]]  
 
*[[Dizionario: controbandato|controbandato]]
 
*[[Dizionario: controbandato|controbandato]]
 +
 +
== Traduzioni ==
 +
*'''(LA)''': [[xxx]]
 +
*'''(FR)''': [[contre-palé]]
 +
*'''(EN)''': [[paly per fess counterchanged]]
 +
*'''(DE)''': [[xxx]]
 +
*'''(ES)''': [[xxx]]
 +
*'''(NL)''': [[xxx]]
 +
*'''(OC)''': [[còntrapalat]]
 +
 +
[[Categoria:Araldica-IT]]

Versione attuale delle 23:11, 14 feb 2020

Flag of Italy.svg Italiano

torna indietro

termine che si riferisce ad un palato attraversato da una linea orizzontale centrale che divide i pali in due porzioni con gli smalti alternati. Alcuni araldisti ammettono l'uso del termine anche nel caso in cui la linea secante sia posta nel senso della banda (scudo trinciato), della sbarra (scudo tagliato) o sia duplice e secante lo scudo in decusse (scudo inquartato in decusse).

E' così possibile definire il contropalato come un campo coperto da un numero pari di pali di smalti alternati e tagliato da una secante che può essere posta in fascia (contropalato propriamente detto), in banda (trinciato contropalato), in sbarra (tagliato contropalato) o da due secanti poste in decusse (decussato contropalato).

In base a quanto detto lo stemma seguente non può essere definito un contropalato:

Bibliografia

  • "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a Roma nel 1907.
  • Dizionario araldico, di Piero Guelfi Camajani - edito a Milano nel 1940

Voci correlate

Traduzioni